"Dance Meeting" a cura di DanceHauspiù

Incontri, visioni e scambi sull’organizzazione,
la distribuzione e la promozione 
della danza in Italia

A cura di Lorenzo Conti

1° Edizione

1 – 2 Dicembre 2017
DanceHaus Susanna Beltrami



I Dance Meeting organizzati da DANCEHAUSpiù, rivolti a giovani coreografi, danzatori e operatori del settore, costituiscono una valida occasione d’incontro, studio e approfondimento di pratiche e strumenti del sistema danza italiano.

Oltre ad acquisire un solido know-how circa le tematiche di maggiore interesse, i partecipanti avranno la possibilità di arricchire il proprio processo di formazione creativa e tecnica, all’interno di un contesto che consente agli artisti e agli operatori culturali di incontrarsi e condividere visioni e percorsi.

Dalla contrattualistica di base all’organizzazione di un festival, passando per il sistema delle residenze e l’organizzazione di una compagnia, i partecipanti e artisti avranno l’opportunità non solo di esaminare “case studies” specifici, ma anche di partecipare ad una simulazione pratica, uno “speed date” con i relatori e ad una “pitch session”, durante la quale sarà data loro la possibilità di esporre progetti e idee, intercettando eventuali prospettive professionali.


VENERDÌ 1 DICEMBRE


Dance Meeting 1 - Pratiche e visioni della Danza in Italia

Durante la prima metà del secolo scorso il mondo della danza conosce un periodo di rinnovamento diretto alla contaminazione e alla ricerca in gran parte dell’Europa. L’Italia, invece, conosce una fase di fermento a partire dagli anni Cinquanta del Novecento, tramite la realizzazione di nuovi festival e la nascita, dagli Settanta, di nuove compagnie. La diffusione in Italia della conoscenza della danza moderna, avverrà non solo, con la pratica di seminari, stage intensivi e spettacoli, ma anche con una attività di divulgazione storico-teorica, ottenuta attraverso conferenze dimostrative e dibattiti con il pubblico. Questo primo Dance Meeting, ponendo uno sguardo sullo scenario contemporaneo, tenta di individuare delle risposte a un chiaro interrogativo: “Dove sta andando la danza oggi?”. In un mondo sempre più ricco di grandi ‘solisti’, ognuno portatore di una poetica e di un linguaggio specifico e personale, è infatti difficile parlare di movimenti unitari. Ogni contributo, ad ogni modo, sembra spingere la contemporaneità verso nuove prospettive e spazi d’espressione più ampi e inesplorati che spesso sconfinano la danza come linguaggio e trasformano il danzatore in performer, il coreografo in ‘maker’.


Dance Meeting 2 - Progettare un festival:
dalla programmazione  alla comunicazione

Un festival di danza contemporanea rappresenta, da un lato, un’occasione per gli artisti emergenti di portare in scena produzioni, spesso inconsuete, in spazi alternativi, e dall’altro consente al pubblico di godere di un’offerta globale, arricchita da attività collaterali di incontro e approfondimento. La progettazione di un festival, nello specifico, prevede numerose fasi, dalla preliminare definizione del concept, la strutturazione delle singole attività, la relazione con gli stakeholder di riferimento, fino a giungere alla fase di promozione e comunicazione. Con lo scopo di fornire una panoramica sull’organizzazione di un evento simile, questo Dance Meeting si focalizzerà su MilanOltre, perfetto esempio di festival di danza contemporanea che, dal 1986, indaga l’utilizzo di nuovi linguaggi del movimento, rivolgendosi a un pubblico che si estende oltre i confini nazionali.


Dance Meeting 3 – Tecniche di scrittura per comunicare uno spettacolo
Uno spettacolo parla da sé, non ha bisogno di presentazioni.

E se invece non fosse così? Un video trailer dice molte cose ed è certo uno strumento importante per raggiungere il pubblico e gli operatori ma non è né l’unico né il solo. Sia la comunicazione tradizionale che i Social Media hanno ancora bisogno di testi scritti che siano efficaci e capaci di creare aspettative e curiosità nei loro destinatari. La scrittura non va sottovalutata e sapersi destreggiare con intelligenza per creare una presentazione accattivante può rivelarsi uno skill prezioso da possedere. A interlocutori diversi devono corrispondere presentazioni differenti, ma che cosa può catturare l’attenzione di un direttore artistico e che cosa quella di uno spettatore? Quali informazioni e suggestioni devono contenere delle presentazioni efficaci? Quali tecniche di scrittura si possono utilizzare? Ci sono esempi utili che possiamo mutuare da alcune compagnie internazionali così da rendere le nostre presentazioni adatte al mercato estero?



SABATO 2 DICEMBRE


Dance Meeting 4 – I centri di residenza per la danza in Italia. 
Il caso piemontese: La Lavanderia a Vapore

La pratica della residenza coreografica costituisce un proficuo strumento a sostegno delle produzioni di danza contemporanea e di ricerca, soprattutto tra giovani coreografi che non beneficiano di alcuna sovvenzione statale. Nel corso degli anni, sono nate numerose residenze su tutto il territorio nazionale, ognuna delle quali possiede caratteristiche specifiche in base al contesto di riferimento e alla vocazione. Il focus di questo quarto Dance Meeting è La Lavanderia a Vapore, il centro regionale per la danza in Piemonte che, sulla scia dei modelli coreografici europei, adopera costantemente un’innovativa politica di gestione basata sul confronto artistico e il rinnovamento dei processi creativi.


Dance Meeting 5 - Costruire azioni di sostegno e visibilità 
alla giovane danza d’autore. La rete Anticorpi XL

L’importanza della creazione di una rete nel sistema danza risiede principalmente nel meccanismo relazionale che si innesca tra le organizzazioni che ne prendono parte. Il network, infatti, non solo connette tali realtà tra di loro e con l'esterno, ma apporta benefici anche all’organizzazione di tutte le attività e contribuisce allo sviluppo di un mercato culturale di alta qualità. Paradigmatico a tal proposito è il caso di Anticorpi XL, la prima rete italiana dedicata alla Giovane Danza D’Autore, che opera sulla scena nazionale e internazionale dal 2007. Durante il Dance Meeting, verranno evidenziate le modalità attraverso le quali il percorso collettivo della rete è costantemente implementato, tramite continue pratiche di formazione, sviluppo, e ricerca della danza d’autore.


Dance Meeting 6 - Abitare il mondo. Difficoltà, potenzialità
e prospettive della danza urbana

A partire dall'esperienza di programmazione della danza in spazi pubblici o non convenzionali del Festival Danza Urbana e di altri contesti in Italia e all'estero, l’attenzione è rivolta all’analisi degli elementi specifici della creazione, produzione e programmazione di eventi di danza in spazi atipici. L’obiettivo di questo sesto meeting è quello di definire una nuova idea di danza, volta ad instaurare un dialogo con il contesto urbano e ad allargare il palcoscenico delle arti coreutiche a piazze, cortili e strade.


Dance Meeting 7 - Cultura sostenibile – Cultura e giovani in Europa

Quali sono le opportunità professionali per i giovani operatori e danzatori che desiderano avviare una carriera nel settore della danza? Come e dove individuare le risorse necessarie? Il settimo Dance Meeting offre un’istantanea delle opportunità d’ingresso nel panorama professionale attuale della danza contemporanea, con un focus sul ruolo di Fondazione Cariplo nei processi di sviluppo, innovazione, internazionalizzazione e crescita professionale dei giovani all’interno del settore artistico e culturale.


PITCH SESSION
Sabato 2 Dicembre – 16.00 – 17.00

Durante la seconda giornata di seminari, ad ogni partecipante sarà offerta la possibilità di presentare un proprio progetto o delineare i caratteri di una propria idea, in modo da poterla condividere sia con gli operatori che con gli altri danzatori e coreografi presenti.



Incontri, visioni e scambi sull’ organizzazione, la distribuzione
e la promozione della danza in Italia

DanceHaus – Via Tertulliano 70, Milano
Per informazioni e prenotazioni:
Staff: Mariaclaudia Benedetto / Eleonora De Stefano art@dancehaus.it
Tel. 02.36515997




Commenti

Post popolari in questo blog

Frédéric Olivieri annuncia la nuova Stagione di Balletto in Scala

Il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala vola in Cina

Annunciati i cast per "Serata Nureyev" in Scala