Post

Visualizzazione dei post da 2019

Audizione di Accesso ai Corsi Professionali della Scuola del Balletto del Sud

Immagine
La Scuola del Balletto del Sud, annessa alla compagnia diretta dal coreografo Fredy Franzutti ed oggi considerata una delle eccellenze italiane per la formazione professionale, è un centro con qualificati insegnanti, dove giovani talenti possono perfezionare la propria tecnica, completare gli studi di balletto ed avere esperienze lavorative nel settore.



Infatti è l'unica realtà nel meridione italiano, ed una delle rare in Italia, che può vantare l'annessione ad una compagnia nota e riconosciuta dal Ministero e dalla Regione Puglia come il Balletto del Sud.
La Scuola del Balletto del Sud è anche Scuola di Danza per giovani allievi che, in età scolare, vogliono iniziare a studiare l'arte della danza e del balletto.



Le discipline studiate sono principalmente: la danza classica, il repertorio, le tecniche solistiche e di passo a due e la danza contemporanea. 
Coordinatore dei corsi è il ballerino e docente cubano Carlos Montalvan, che già ricopre questo ruolo da diversi anni.

Annunciati i cast della "Bella addormentata" di Nureyev alla Scala

Immagine
La Bella addormentata nel bosco di Rudolf Nureyev
On line i cast delle recite
A dodici anni dalle precedenti recite torna in scena al Piermarini dal 26 giugno al 9 luglioLa Bella addormentata nel bosco di Rudolf Nureyev che alla Scala è strettamente legata: tra le letture dei classici di Nureyev che la Scala ha in repertorio, fu proprio la Bella a vedere su questo palcoscenico la sua prima assoluta, nel 1966.
Nello sfarzoso décor e con i preziosi costumi del premio Oscar Franca Squarciapino, firmati per la Scala nel 1993, insieme ai primi ballerini e ai solisti del Teatro alla Scala diretti dal Maestro Frédéric Olivieri, le recite della Bella saranno l’occasione per ammirare in scena in un ruolo mai presentato alla Scala prima d’ora Polina Semionova nelle recite del 26 e 29 giugno e per ritrovare, il 5 e 9 luglio, nel ruolo di Aurora, l'étoile Svetlana Zakharova.
Accanto a queste stelle, gli artisti scaligeri protagonisti delle recenti produzioni e creazioni e che per la prima volta af…

Donazione "Amici della Scala" al Centro Studi Teatro Stabile dell'Umbria

Immagine
L’Associazione Amici della Scala di Milano ha risposto con generosità all’appello, rivoltole da Alessandro Tinterri, docente di Storia del teatro presso l’Ateneo di Perugia, di destinare alla città copia dei volumi, pubblicati nel corso di un’intensa attività editoriale. 
Dai primi anni Ottanta, infatti, l’Associazione Amici della Scala, sotto la guida di Anna Crespi, ha avviato una risoluta e meritoria opera di catalogazione, restauro e valorizzazione di bozzetti e figurini realizzati per il teatro scaligero dai più rinomati artisti del Novecento.
Ha visto così la luce una serie di splendidi cataloghi, inaugurata dai De Chirico e i Savinio del Teatro alla Scala, seguiti dai Guttuso, i Maccari, i Casorati e tanti altri. 
Nel corso del tempo l’Associazione ha curato la pubblicazione di studi monografici, dedicati a Verdi e a Wagner, ai grandi Maestri della regia, come Giorgio Strehler e Luca Ronconi, Zeffirelli e Pier Luigi Pizzi, a scenografi del calibro dei Sanquirico e di Caramba, Lila…

La vita nei palchi della Scala dal 1778 al 1920: ricerca, mostra, sito e libro

Immagine
LA CITTÀ A TEATRO 
Una ricerca, una mostra, un sito e un volume racconteranno la vita nei palchi della Scala dal 1778 al 1920. Una documentazione preziosa per gli studiosi, uno strumento per gli abbonati e il pubblico per conoscere sempre meglio la storia del Teatro. E proprio i palchi saranno oggetto di un intervento di miglioramento dell’acustica attraverso l’eliminazione dei materiali fonoassorbenti 
Il Teatro alla Scala si è unito al Conservatorio G. Verdi di Milano e alla Biblioteca Nazionale Braidense nella realizzazione di uno studio su “I palchi e i palchettisti del Teatro alla Scala (1778-1920)”.
La ricerca, coordinata per il Teatro da Franco Pulcini, è stata condotta da studenti e diplomati del Conservatorio selezionati mediante un bando per borse di ricerca, con il controllo scientifico di Pinuccia Carrer, Docente di Discipline musicologiche dell’Istituto, di Antonio Schilirò quale ideatore del progetto ed esperto esterno e di Massimo Gentili Tedeschi per la Biblioteca Braiden…

Al Maestro Riccardo Chailly il Premio "Una vita nella musica" 2019

Immagine
Cerimonia di premiazione giovedì 20 giugno alle ore 16,30 al Teatro La Fenice di Venezia
Premiati nella categoria Giovani la musicologa Benedetta Zucconi, il Quartetto Adorno e la compositrice Clara Iannotta

È Riccardo Chailly, tra le più importanti personalità del panorama musicale di oggi, ad aggiudicarsi il Premio Una vita nella musica 2019.
Dopo Arthur Rubinstein, Mstislav Rostropovič, Claudio Abbado, Karl Böhm, Carlo Maria Giulini, Leonard Bernstein – solo per citare alcuni dei musicisti che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento, creato nel 1979 da Bruno Tosi per celebrare le personalità più illustri della scena musicale internazionale e giunto quest’anno alla sua trentaduesima edizione – il maestro milanese, attualmente direttore musicale del Teatro alla Scala e direttore principale della Filarmonica della Scala, riceverà il Premio nell’ambito di una cerimonia di consegna che avrà luogo, a ingresso libero, giovedì 20 giugno alle ore 16.30 nelle Sale Apollinee del Teatro La…

La Fenice di Venezia omaggia Pina Bausch a dieci anni dalla sua scomparsa

Immagine
Pina Bausch. Gli anni veneziani
la mostra nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia

In occasione dei dieci anni dalla scomparsa, la Fenice ricorda e celebra Pina Bausch (1940-2009) con una retrospettiva sui suoi anni veneziani, organizzata dall’Archivio storico della Fondazione Teatro La Fenice e curata da Franco Bolletta, responsabile artistico e organizzativo delle attività di danza.
Pina Bausch. Gli anni veneziani – questo il titolo dell’esposizione – resterà aperta da domenica 9 giugno a domenica 14 luglio 2019 e sarà fruibile nel tradizionale percorso delle visite guidate al Teatro La Fenice e durante tutte le rappresentazioni nella sala di Campo San Fantin.
Saranno in mostra le foto di scena degli spettacoli che la danzatrice e coreografa del Tanzthater Wuppertal ha allestito in Fenice dal 1981 al 2007, immagini che permetteranno di ripercorrere quindi le tappe più importanti della Bausch e della storia del teatro-danza: da Kontakthof, nato nel 1978 e in scena a Venezia n…

Un variegato programma di danza per il Teatro Bellini

Immagine
Stagione Danza 2019-2020 Teatro Bellini/Piccolo Bellini Napoli


TEATRO BELLINI
Dall’8 al 10 ottobre JULES & ROMÉO regia e coreografia Jean – Sébastien Coleau video e foto Chiara Pisani musica Sergei Prokofiev, Stéphane Jounot assistente di produzione Nastassia Avolio, Antonio Avolio
Jules&Roméo nasce dalla collaborazione tra Jean-Sébastien Colau e Grégory Gaillard, ballerini dell’Opera di Parigi. Tratto dal Romeo e Giulietta di Shakespeare rielabora in chiave omosessuale la storia dei due amanti riadattandola ai tempi moderni. Paris, fotografa, vive una storia d'amore con Jules, ma, durante una sua mostra fotografica, Jules incontra Romèo. Colpo di fulmine. Esplode lo scandalo.


PICCOLO BELLINI 5 novembre SWEET SWAN SWAY! coreografia Nyko Piscopo assistente Nicolas Grimaldi Capitello collaborazione artistica Francesco Russo costumi Pina Raiano, Alessandra Zevola Handmade Design, Só dancewear luci Luigi Della Monica scene Leopoldo Guadagno danzatori Sibilla Celesia, Monica Cristiano, Leopoldo G…

“Un mosaico di grande danza” a cura di Daniele Cipriani al Ravenna Festival

Immagine
UN MOSAICO DI GRANDE DANZA NELLA CITTÀ DEI MOSAICI
Les Étoiles
a cura di Daniele Cipriani
al Ravenna Festival 16 luglio 2019

Bakhtiyar Adamzhan (Teatro dell’Opera di Astana)
Costantine Allen (Dutch National Ballet)
Sergio Bernal (Balletto Nazionale di Spagna)
Dorothée Gilbert (Opéra de Paris)
Kimin Kim (Teatro Mariinsky di San Pietroburgo)
Liudmila Konovalova (Teatro dell'Opera di Vienna)
Alena Kovaleva (Teatro Bolshoi di Mosca)
Hugo Marchand (Opéra de Paris)
Tatiana Melnik (Hungarian State Opera)
Jacopo Tissi (Teatro Bolshoi di Mosca)
Anna Tsygankova (Dutch National Ballet)


“Un mosaico di grande danza”, così il suo direttore artistico Daniele Cipriani definisce il gala cult Les Étoiles che, dopo i successi mietuti a Roma ed in altre città, arriva il 16 luglio alle ore 21.30 al Palazzo Mauro de André, nell’ambito del Ravenna Festival, e proprio nella città dei mosaici.
Il gala internazionale Les Étoiles permette, infatti, di vedere concentrati in un unico spettacolo i brani più sensazionali del r…